SANDA: SETTORE WKF ITALIA

POSTED ON agosto 12th  - POSTED IN Novita'

Il sanda, o boxe cinese, è un’arte o meglio uno sport da combattimento direttamente derivata dal Kung fu, ne vuole anzi essere la versione più agonistica e sportiva.
Le prime gare marziali furono quelle del Lei Tai, termine con il quale siamo soliti indicare la piattaforma rialzata dove si svolgono i combattimenti: i due contendenti si affrontavano applicando le tecniche più efficaci apprese durante la pratica, a mani nude oppure anche con armi, con l’obiettivo di mettere ko l’avversario. Purtroppo gli incontri spesso causavano gravi menomazioni fisiche o a dirittura la morte di uno dei contendenti.Dalla dinastia Song (960 d.C. – 1279 d.C.) alla dinastia Qing (1644 d.C. – 1911 d.C.), seguendo il movimento contadino e le organizzazioni segrete, nacquero molte società che si dedicavano agli esercizi marziali. Era necessario scambiare le esperienze tramite la concorrenza marziale, esistevano diversi tipi di famiglie e diverse tecniche di lotta, tra la popolazione le gare sul Lei Tai erano molto diffuse. Nei giorni di festa un combattente organizzava un “palco” e accettava le sfide di ogni altro combattente, i partecipanti non avevano bisogno di registrarsi in anticipo. Il combattimento era inteso come una forma popolare per socializzare, al tempo erano molte anche le donne che si dedicavano agli esercizi di Sanda.
Pare che durante i campionati cinesi di Wushu del 1928 a Nankino (Cina Orientale) si svolsero sul Lei Tai dei combattimenti di una tale brutalità che ai 12 finalisti fu proibito di combattere per non rischiare di perdere la vita. Per questo motivo negli anni ’60 il governo cinese diede il mandato ai più grandi Maestri della Cina di riorganizzare l’enorme patrimonio tecnico del Kung Fu Wushu e fu così che, dopo estenuanti trattative, nacque il Sanda che oggi conosciamo: uno sport completo, marziale, e da allora, non violento.
Infatti furono sancite regole ben precise, molto severe atte ad evitare che gli atleti si potessero ferire, così permettendo ad ogni scuola di esprimere la loro esperienza e capacità.
Questo ne determina subito una vasta diffusione, tanto da sperare che diventi disciplina olimpica.
Gli incontri di Sanda si praticano con protezioni tipo quelle di Taekwondo e Nippon Kempo. La maggior parte delle competizioni di Sanda vengono svolte su di una pedana rialzata chiamata Leitai, non si possono doppiare i colpi allo stesso bersaglio. E’ possibile proiettare l’avversario, anzi è frequente. Ma non si può combattere a terre, nè fare leve o strangolamenti. Vi sono 2 tipi di competizione, definiti dall’intensità che si può imprimere al colpo: il semi Sanda, e il Sanda vera e propria.
Questa miscela tra regole e libertà crea un combattimento interessante , pur limitandone la cruenza e pericolosità.

NUOVI ACCORDI PER LA WORLD KUNG FU FEDERATION

POSTED ON agosto 12th  - POSTED IN Novita'

NEW EUROPE AGREEMENTS AND LATIN AMERICA .. for KUNG FU WORLD FEDERATION … THE REVOLUTION IN THE KUNG FU Wushu IN ITALY AND THE WORLD…..

NUOVI ACCORDI EUROPEI E AMERICA LATINA .. WORLD KUNG FU FEDERATION … LA RIVOLUZIONE NEL KUNG FU WUSHU IN ITALIA E NEL MONDO

Back to Top